i percorsi in MTB intorno alla Banditella

La Banditella è punto ideale di partenza per escursioni in mountain bike

Da qui partono strade sterrate per Arlena, Canino, Vulci, Piansano, Marta, Montalto di Castro e Tuscania. Ogni località a sua volta è collegata attraverso un intreccio di strade di campagna e sentieri con altre. Da Tuscania si arriva da una parte seguendo il fiume Marta fino a Tarquinia, dall'altra fino a Marta sul Lago di Bolsena. Verso sud si espande il territorio di Rocca Respampani che arriva fino a Norchia e Monte Romano. Da Vulci parte il sentiero dei briganti lungo 135 km, interamente percorribile in MTB fino ad Aquapendente.In realtà tutta la Tuscia Viterbese, e la Maremma grossetana è attraversata da una fitta rete di stradine non asfaltate e sentieri che collegano tutto il territorio.
(Vedi anche l'itinerario" la Tuscia in 80 giorni " di Marco Loperfido, che ha percorso tutto il territorio a piedi collegando i 60 comuni del viterbese attraverso strade sterrate e sentieri). Questi sentieri che spesso costeggiano paesaggi bellissimi si presentano anche dal punto di vista tecnico abbastanza interessanti anche per il ciclista di MTB più esigente. Non a caso abbiamo, senza contare la provincia di Grosseto, più di cinque gare nazionali di MTB tra la Tuscia Romana e la Tuscia Viterbese.
qui sottostante due dei nostri percorsi “brevi” (fino a 40 km) praticabile dalla Banditella:

Banditella – Tuscania – San Giuliano – Banditella

Il nostro circuito di casa. Il primo tratto passa attraverso il pittoresco Cerro e sbuca, a seconda del percorso scelto, o sulla via Tarquinia o la Caninense. Si prende subito la strada secondaria e molto bella che conduce a San Giuliano (una Località di Tuscania). Dopo ca. 9 km si arriva ad un bivio e si gira a sinistra per San Giuliano. Dopo qualche km si intravede il vecchio podere ormai abbandonato; Tornati al bivio, a seconda del  proprio gusto si prende la strada asfaltata che passa per Arlena o si taglia direttamente per la Banditella attraverso i campi e boschi. Il percorso è paesaggisticamente bello e oltre alla struttura di San Giuliano vale una visita  la piccola necropoli etrusca nel fosso del Linaro e più avanti i resti ben conservati di un mulino. La lunghezza totale varia dai 18 - 26 km di lunghezza a seconda della strada scelta.
Trovate una descrizione del percorso anche qui sul nostro sito <etruria-inside.com>
Ecco qui alcune foto:

 

2014-06-08 09.54.20
2014-06-08 10.19.11
2014-05-25_08-32-49
2014-05-25_09-10-46
2014-05-25_09-28-13
  • 2014-06-08 09.54.20
  • 2014-06-08 10.19.11
  • 2014-05-25_08-32-49
  • 2014-05-25_09-10-46
  • 2014-05-25_09-28-13
  • Respampani: Porcareccia – Solfatara – Rocca Nuova – Ponte Cirillo – Rocca Vecchia

    L'area di Rocca Respampani (un'azienda agricola di circa 2800 ettari appartenente al comune Monte Romano), è uno degli angoli paesaggisticamente più belli dell'Etruria Meridionale. La fruibilità turistica è sicuramente limitata anche dal fatto che gran parte del territorio sia occupato dal poligono militare di Monte Romano. Si accede alla Respampani dalla SP Vetrallese km 13. a circa 6,5 km da Tuscania. Si può arrivare direttamente in bici o arrivare in macchina fino al cancello e proseguire da lì con le MTB. Dal cancello si imbocca la strada bianca che taglia il bosco  per qualche chilometro e poi sulla destra si arriva alle grotte della Porcareccia, probabilmente un complesso funerario etrusco che col passare dei secoli è finito per essere utilizzato come ricovero per il bestiame. Impressionante la grotta lunga 50 m. Da qui si scende seguendo il letto di un torrente giù fino al fiume Marta e girando a sinistra si segue il sentiero che costeggia il fiume, fino alla Solfatara, che si trova sulla riva opposta. Si prosegue il sentiero fino ad arrivare ad un bivio dove si gira a destra e si sale verso la Rocca Nuova, impressionante esempio di un castello rurale del settecento. Da li si scende un tratto della vecchia Via Clodia e giriamo per la Rocca Vecchia, impressionante rudere del vecchio castello medievale. Da qui si torna alla Rocca Nuova e si scende fino all'ingresso (chiesa Fra Cirillo lungo la Strada Castel del Salce che risaliamo per ca 1 km per tornare al cancello da dove siamo partiti.
    da vedere: il complesso archeologico della Porcareccia; la Solfatara sul Marta; la "Rocca Nuova", i resti della "Rocca Vecchia" e il ponte di Fra Cirillo. Lunghezza totale: circa 12 km (da Tuscania ca. 24 km). Si dovrebbe programmare mezza giornata per il giro, anche perché si faranno sicuramente delle soste prolungate per esplorare la Rocca Vecchia, la Solfatara e la Porcareccia.
    Trovate tutto sulla Respampani sul nostro sito <etruria-inside.com>

     

    12304608335_5da9ab7cb8_o
    1470180_10202231814813403_1200593735_n
    Respampani, la Rocca Nuova
    scaled_IMGP0501
    Rocca Vecchia di Respampani
  • 12304608335_5da9ab7cb8_o
  • 1470180_10202231814813403_1200593735_n
  • Respampani, la Rocca Nuova
  • scaled_IMGP0501
  • Rocca Vecchia di Respampani
  • Copyright "La Banditella" di M.T.Metz © 2016. All Rights Reserved.